Acronis Cyber Protect Cloud
per i fornitori di servizi gestiti

Che cos'è l'EDR?

Endpoint Detection and Response (EDR) è una soluzione integrata per la sicurezza degli endpoint che si basa sul monitoraggio continuo e in tempo reale, sull'analisi dei dati degli endpoint e sulla risposta automatizzata basata su regole per proteggere un sistema da minacce persistenti avanzate e potenziali incidenti di sicurezza. Il che lo rende un vero e proprio punto di svolta nel rilevamento e nella risposta a qualsiasi tipo di minaccia.

Le soluzioni di sicurezza EDR sono in grado di rilevare comportamenti sospetti del sistema su host ed endpoint, raccogliere dati sugli endpoint e analizzare singoli eventi, quindi indagare sulla causa principale del comportamento dannoso per avvisare il team di sicurezza e aiutarlo a correggere le minacce prima che i file dannosi possano influire sull'ambiente, rendendolo un vero toccasana in caso di scenari imprevisti.

Come funziona Endpoint Detection and Response (EDR)?

Le soluzioni di sicurezza EDR sono specializzate in diverse funzioni primarie. Esploriamoli di seguito.

Rilevamento automatizzato delle minacce informatiche

  • EDR implementa una visibilità completa su tutti gli endpoint per rilevare vari indicatori di attacco (IOA) e analizza miliardi di eventi in tempo reale per identificare automaticamente le attività sospette verso la rete protetta.
  • Le solide soluzioni di sicurezza EDR si sforzano di comprendere un singolo evento come parte di una sequenza più significativa per applicare la logica di sicurezza. Se una sequenza di eventi punta a un IOA noto, la soluzione EDR lo identificherà come dannoso ed emetterà automaticamente un avviso di rilevamento.
Acronis

Integrazione dell'intelligence sulle minacce

Le soluzioni integrate combinano il monitoraggio delle minacce e della rete con l'intelligence sulle minacce per rilevare più rapidamente i comportamenti dannosi. Se lo strumento EDR rileva tattiche, tecniche e procedure (TTP) sospette, fornirà dettagli completi sul potenziale incidente di sicurezza, prima che si verifichino violazioni dei dati. (possibili aggressori, superficie di attacco più vulnerabile, modalità di distribuzione del malware e altre informazioni già note sull'attacco)

Monitoraggio continuo in tempo reale e visibilità storica

EDR utilizza l'aggregazione attiva dei dati degli endpoint per rilevare gli incidenti di sicurezza subdoli. Agli utenti viene fornita una visibilità completa su tutte le attività sugli endpoint aziendali dal punto di vista della sicurezza informatica. Una soluzione dedicata può tenere traccia di una miriade di eventi relativi alla sicurezza, tra cui la creazione di processi, le modifiche del registro, il caricamento dei driver, l'utilizzo della memoria e del disco, l'accesso al database centrale, le connessioni di rete e altro ancora.

Le soluzioni EDR forniscono ai team di sicurezza informazioni cruciali per garantire la sicurezza degli endpoint:

  • Raccolta dati di connettività host - indirizzi locali ed esterni
  • Dati di accesso diretto e remoto all'account utente
  • Modifiche alle chiavi ASP, eseguibili e utilizzo degli strumenti di amministrazione
  • attività di rete dettagliata a livello di processo: richieste DNS, porte aperte e connessioni
  • Esecuzioni dei processi
  • Utilizzo dei supporti rimovibili
  • riepilogo dell'archiviazione in RAR e ZIP

La raccolta di vari tipi di dati consente al team di sicurezza di osservare il comportamento di un utente malintenzionato e di reagire ad esso in tempo reale: quali comandi sta cercando di eseguire, quali tecniche sta utilizzando, dove sta cercando di violare, ecc.

Rapida indagine sulle minacce

Le soluzioni per la sicurezza degli endpoint possono analizzare rapidamente le minacce e accelerare la correzione. È possibile considerarli come analisti della sicurezza, che raccolgono i dati da ogni evento endpoint e li archiviano in un enorme database centralizzato che fornisce dettagli e contesto completi per consentire indagini rapide sia per i dati in tempo reale che per quelli storici.

Quali sono i componenti principali dell'EDR?

  • Funzionalità di rilevamento e risposta degli endpoint
  • Rilevamento delle minacce
  • Opzioni di risposta multiple
  • Analisi dei dati
  • Avvisi
  • Protezione della forza lavoro remota
  • Strumenti forensi e investigativi
  • Protezione attraverso il framework di sicurezza NIST (identificazione, protezione, rilevamento, risposta, ripristino)
  • Altre funzionalità: le funzionalità aggiuntive includono  feed di intelligence sulle minacce,  approfondimenti forensi, correlazione degli eventi, MITRE ATT&CK® e strumenti per la gestione delle vulnerabilità

Quali sono le differenze tra Endpoint Detection and Response e le misure di sicurezza tradizionali?

Comprendere le differenze tra il rilevamento e la risposta degli endpoint (EDR) e le misure di sicurezza tradizionali è molto importante per rafforzare le difese di un'organizzazione contro le innumerevoli minacce informatiche che possiamo affrontare quotidianamente.

Le soluzioni tradizionali  per la sicurezza degli endpoint sono senza dubbio fondamentali, ma spesso operano su un modello reattivo. In genere si tratta di software antivirus e firewall progettati per impedire alle minacce note di infiltrarsi nei nostri importanti sistemi che memorizzano la risorsa più preziosa che tutti abbiamo, i nostri dati archiviati su questi sistemi e reti. Tuttavia, queste soluzioni possono vacillare di fronte a minacce più sofisticate e in evoluzione.

È qui che l'EDR emerge come l'arma migliore contro queste minacce meschine e dannose. A differenza delle misure di sicurezza tradizionali che si concentrano principalmente sulla prevenzione, l'EDR enfatizza il rilevamento e la risposta, riducendo al minimo il divario temporale al fine di prevenire questi attacchi il prima possibile. Le soluzioni EDR monitorano continuamente le attività degli endpoint, analizzando grandi quantità di dati per rilevare comportamenti sospetti. Questo monitoraggio in tempo reale consente il rilevamento e l'identificazione estesi delle minacce che potrebbero sfuggire alle fessure delle difese tradizionali.

Il rilevamento delle minacce agli endpoint  è una funzionalità fondamentale dell'EDR. Va oltre il rilevamento basato sulle firme, che si basa su modelli noti di malware. Invece, l'EDR impiega tecniche avanzate come l'analisi comportamentale e l'intelligence sulle minacce per identificare le minacce in evoluzione e dannose. Come tutti sappiamo, viviamo in un'epoca in cui le minacce informatiche diventano ogni giorno più sofisticate ed evasive. Secondo una recente ricerca condotta dalla MT University, negli ultimi cinque anni il numero di attacchi informatici è quadruplicato. Al giorno d'oggi, questi attacchi richiedono meno tempo per penetrare e causare danni catastrofici ai sistemi, rispetto ai tradizionali attori dannosi che tutti conosciamo nell'ultimo decennio.

Inoltre, EDR parte dal presupposto che le violazioni della sicurezza siano inevitabili e che tutti noi dovremo affrontare alcune di queste minacce ad un certo punto della nostra vita. D'altra parte, mentre le soluzioni di sicurezza tradizionali si concentrano principalmente sulla prevenzione delle violazioni dei dati, l'EDR riconosce che, nonostante tutte le misure preventive, un avversario determinato potrebbe trovare un modo per entrare. L'EDR pone una forte enfasi sulla riduzione al minimo del tempo di permanenza delle minacce all'interno di un sistema, rilevando e rispondendo rapidamente agli incidenti.

Le differenze tra la sicurezza EDR e le soluzioni di sicurezza tradizionali sono enormi. Le soluzioni di sicurezza tradizionali stanno diventando insufficienti nella battaglia contro le minacce informatiche evolute e dannose. D'altra parte, l'EDR, con la sua enfasi sul monitoraggio in tempo reale e sul rilevamento avanzato delle minacce, si allinea più strettamente con le esigenze contemporanee delle organizzazioni che cercano una solida sicurezza informatica. Possiamo sicuramente dire che l'EDR, con tutti questi strumenti di sicurezza, porta la protezione informatica a un livello completamente nuovo, fornendo tranquillità in caso di ogni scenario inaspettato.

Acronis

Quali sono le best practice per l'implementazione dell'EDR?

Negli ultimi vent'anni, il web ha valutato ed è diventato parte della vita di ogni persona, ma con questa espansione di Internet e di tutte le comodità che ci vengono fornite arriva il lato oscuro di Internet. Al giorno d'oggi, i criminali informatici sono molto meschini e astuti e le minacce stanno diventando sempre più sofisticate e pericolose giorno dopo giorno. In questo caso, l'implementazione del rilevamento e della risposta degli endpoint (EDR) è diventata una componente fondamentale per proteggere i nostri dispositivi digitali e mobili, le reti, i computer e le informazioni sensibili. Oltre alla semplice implementazione di strumenti sofisticati, un'implementazione efficace dell'EDR include una combinazione strategica di tecnologia, competenze umane e misure proattive. Con la combinazione di questi aspetti, il successo è garantito.

Comprendere come funziona l'EDR al di là delle tradizionali misure di sicurezza è fondamentale per la sua implementazione di successo nella sicurezza informatica. L'EDR non è solo un altro livello di protezione; Si tratta di un sistema dinamico progettato non solo per rilevare le minacce, ma anche per rispondere rapidamente a potenziali attacchi che potrebbero danneggiare i sistemi. Riconoscere il suo ruolo nel più ampio quadro della sicurezza informatica è essenziale. Le soluzioni EDR forniscono un rilevamento rapido di attività sospette, quindi rispondono al problema e lo risolvono molto più velocemente rispetto alle misure di sicurezza tradizionali.

La chiave del successo dell'EDR è il ruolo degli analisti della sicurezza. Questi strumenti analizzano il sistema alla ricerca di comportamenti e attività sospette, interpretano gli avvisi generati dagli strumenti EDR e indagano sulle potenziali minacce.

Un altro vantaggio cruciale dell'EDR è l'integrazione dei servizi di threat intelligence. Gli strumenti EDR funzionano in modo efficace se alimentati con dati accurati e tempestivi per i modelli di minaccia attuali e nuovi. La threat intelligence fornisce il contesto necessario, consentendo ai team di sicurezza di comprendere la natura delle minacce e le tattiche impiegate. Aggiornamenti regolari da fonti di dati credibili di threat intelligence migliorano la capacità decisionale degli strumenti EDR e li rendono più efficaci contro i nuovi attacchi e i loro approcci.

Una risposta efficace a queste minacce è fondamentale per l'implementazione dell'EDR. Il rilevamento è solo il primo passo, ma ciò che segue è fondamentale. La definizione di procedure di risposta chiare e ben documentate garantisce una reazione rapida e coordinata alle minacce identificate, riducendo al minimo i potenziali danni dovuti al divario di tempo ridotto al minimo tra questi processi.

Molte organizzazioni stanno rafforzando ulteriormente le loro strategie di sicurezza utilizzando i servizi MDR (Managed Detection and Response), estendendo le capacità dell'EDR. I servizi MDR forniscono una varietà di strumenti che monitorano, rilevano e rispondono continuamente agli incidenti di sicurezza.

L'integrazione con un'infrastruttura di sicurezza più ampia è fondamentale per l'efficacia della sicurezza informatica. Gli strumenti EDR dovrebbero interfacciarsi perfettamente con i sistemi di gestione delle informazioni e degli eventi di sicurezza (SIEM), i firewall e altri livelli di sicurezza, creando un ecosistema di sicurezza solido e interconnesso.

Un'altra misura chiave è la formazione regolare dei dipendenti e gli esercizi di simulazione che esercitano una posizione di sicurezza proattiva, che aiuterà i dipendenti a riconoscere le minacce dannose e a rispondervi. Con l'evolversi delle minacce informatiche, dovrebbero evolversi anche le competenze dei team di sicurezza e dei dipendenti. Sessioni di formazione di routine e scenari di attacco informatico simulati assicurano che, quando si verifica una minaccia reale, il team sia ben preparato a rispondere in modo efficace.

Il miglioramento continuo funge da principio guida per mantenere la continuità aziendale e il buon funzionamento dei sistemi e delle reti. La sicurezza informatica è un campo dinamico e rivalutare regolarmente l'efficacia degli strumenti EDR e la strategia di sicurezza complessiva garantisce che un'organizzazione rimanga un passo avanti rispetto alle minacce dannose che vanno a caccia di vulnerabilità del sistema per intrufolarsi e infettare i dispositivi e le reti.

L'EDR non riguarda solo l'implementazione di strumenti all'avanguardia; Si tratta di coltivare una cultura della sicurezza resiliente, potenziare tecniche e approcci di prim'ordine e adottare una posizione proattiva che anticipi e mitighi le minacce in modo efficace.

Perché abbiamo bisogno del rilevamento e della risposta degli endpoint?

Al giorno d'oggi, il numero di minacce che possono causare danni ai nostri sistemi, dispositivi e reti è innumerevole e in costante crescita. Man mano che le tecnologie si evolvono e diventano più veloci e potenti, aumentano anche le minacce. I criminali informatici stanno lavorando su nuovi e più distruttivi attacchi emergenti. Il loro obiettivo principale è ottenere l'accesso a informazioni sensibili da parte di software dannoso per trarre profitto dalle informazioni rubate o semplicemente causare il caos alle tue reti quando ricevono un accesso non autorizzato.

Secondo una ricerca condotta dal Journal of Cybersecurity dell'Università di Oxford, oltre il 70% delle aziende ha già subito un attacco informatico ed è questione di tempo per affrontarne uno di nuovo. In quest'ottica, ognuno di noi vorrebbe essere il più preparato possibile a uno scenario così inaspettato. Fortunatamente, le soluzioni EDR sono esattamente ciò di cui tutti abbiamo bisogno. Le funzioni e le tecniche dell'EDR ci forniscono i migliori strumenti di rilevamento e risposta per affrontare queste minacce meschine e distruttive.

L'EDR è una tecnologia di prim'ordine che previene danni che possono essere distruttivi per ogni persona e azienda. Grazie alla rapidità di risposta attraverso i processi di rilevamento e le capacità di risposta automatizzata, che sono molto più veloci rispetto alle tradizionali soluzioni di sicurezza degli endpoint, l'EDR riduce al minimo la possibilità di subire danni da attacchi informatici. Se vuoi prenderti cura della tua attività e prevenire scenari catastrofici, dovresti assolutamente implementare soluzioni EDR nella tua sicurezza informatica, perché è sicuramente un'opzione salvavita.

Cosa dovresti cercare in una soluzione EDR?

Le minacce informatiche si evolvono di minuto in minuto. In risposta, il rilevamento e la correzione degli endpoint mirano a tenere il passo con molte funzionalità avanzate di sicurezza informatica. Conoscere gli aspetti chiave della sicurezza EDR è fondamentale per scegliere la soluzione più adatta alla tua azienda.

Di seguito sono riportati sei aspetti principali di una soluzione EDR per aiutarti a garantire il massimo livello di protezione investendo il minimo sforzo e denaro.

Visibilità degli endpoint

  • Molti team di sicurezza trovano difficile monitorare tutti i dispositivi locali e personali in ambienti di lavoro ibridi. Una soluzione robusta faciliterà il processo e farà la maggior parte del lavoro per loro.

Database di rilevamento delle minacce

  • Un'EDR efficiente si basa su enormi volumi di dati raccolti dagli endpoint per aggiungere contesto ed estrarre i risultati alla ricerca di segni di potenziali minacce.

Analisi comportamentale e protezione

  • L'analisi basata sulle firme e gli indicatori di compromissione (IOC) non sono sufficienti per mitigare le minacce moderne. Una sicurezza EDR efficace richiede approcci comportamentali per identificare gli indicatori di attacco (IOA), in modo che il team di sicurezza possa agire sulla minaccia prima che diventi una violazione dei dati.

Intelligence e approfondimenti sulle minacce

  • L'intelligence sulle minacce fornisce il contesto necessario per l'EDR, inclusi i dettagli degli avversari attribuiti e le informazioni più complesse sugli attacchi in corso.

Risposta rapida

  • Una risposta rapida e accurata agli incidenti può contrastare un attacco prima che si trasformi in una violazione dei dati e consentire alla tua azienda di riprendere i processi aziendali il più rapidamente possibile.

Opzioni basate sul cloud

  • L'EDR basato sul cloud garantisce un impatto zero sugli endpoint, consentendo al contempo ricerca, rilevamento, analisi e analisi accurate delle minacce in tempo reale.
  • Dalle PMI alle aziende, tutte le organizzazioni hanno bisogno di controlli avanzati di sicurezza informatica per combattere le moderne minacce informatiche. Sfortunatamente, la maggior parte delle soluzioni EDR in grado di contrastare le minacce avanzate sono molto complesse e costose da gestire.
  • Con Acronis Advanced Security + EDR, è possibile cercare, rilevare e correggere rapidamente gli attacchi sofisticati, riducendo drasticamente l'impegno della forza lavoro, il tempo medio di correzione (MTTR) e i costi tramite un'unica piattaforma integrata e gestita di livello Managed Service Provider.
Acronis

Integrazione dell'EDR nell'infrastruttura di sicurezza: guida passo passo

Parliamo di come integrare l'EDR nella tua attuale infrastruttura di sicurezza. Te lo spiegheremo passo dopo passo, se hai bisogno prendi appunti, perché è un'informazione inestimabile.

Passaggio 1: valuta lo stato attuale della sicurezza degli endpoint:

Il primo passo consiste nell'accedere allo stato attuale della sicurezza degli endpoint e identificare eventuali lacune, rischi o vulnerabilità nell'infrastruttura. È possibile utilizzare diversi strumenti e approcci per eseguire questa valutazione, ad esempio scanner di vulnerabilità, test di penetrazione e audit. È inoltre necessario esaminare le politiche e le procedure di sicurezza degli endpoint esistenti per verificare se sono allineate con gli obiettivi aziendali, le best practice e una delle cose più importanti: i requisiti normativi.

Passaggio 2: scegli la soluzione di sicurezza degli endpoint giusta ed efficace:

Il passo successivo consiste nello scegliere la soluzione di sicurezza degli endpoint giusta ed efficace per la tua infrastruttura IT. Esistono diverse opzioni sul mercato, ognuna con caratteristiche, capacità, costi e approcci diversi. È necessario considerare fattori quali le dimensioni e la complessità degli endpoint, il livello di protezione necessario, l'integrazione e la compatibilità con altri strumenti di sicurezza IT, se utilizzati, e la facilità di implementazione e gestione. Alcune delle soluzioni tradizionali per la sicurezza degli endpoint includono antivirus, antimalware, firewall, crittografia e gestione dei dispositivi.

Passaggio 3: Implementare la soluzione di sicurezza EDR

Il terzo passaggio consiste nell'implementare la soluzione di sicurezza degli endpoint in base al piano e al budget. Assicurati di rispettare le pratiche e le linee guida consigliate fornite dal fornitore o dal fornitore di servizi. Eseguire i passaggi per configurare, testare e aggiornare correttamente la soluzione. È inoltre fondamentale fornire formazione al personale IT e agli utenti finali su come utilizzare la soluzione in modo efficace. Inoltre, tieni d'occhio le prestazioni e l'impatto della soluzione sull'infrastruttura IT e sulle operazioni aziendali.

Fase 4: Integrare la soluzione EDR con altri strumenti di sicurezza IT

Il quarto passaggio consiste nell'implementare la soluzione di sicurezza degli endpoint con altri strumenti di sicurezza IT attualmente in uso o che si prevede di utilizzare. Questo ti aiuterà a ottenere un framework di sicurezza senza soluzione di continuità che copre tutti gli aspetti della tua infrastruttura IT, come rete, cloud, dati e identità. Ad esempio, è possibile integrare la soluzione di sicurezza degli endpoint con il sistema di gestione delle informazioni e degli eventi di sicurezza (SIEM), che raccoglie e analizza i dati provenienti da varie fonti per rilevare e rispondere tempestivamente agli incidenti di sicurezza.

Passaggio 5: allineare la soluzione EDR con i criteri di sicurezza IT.

Il passo successivo consiste nell'allineare la soluzione di sicurezza degli endpoint con le policy di sicurezza IT, che delineano le linee guida e le aspettative per la sicurezza IT. È importante rivedere e rivedere questi criteri per incorporare i miglioramenti e le modifiche introdotti dalla soluzione di sicurezza EDR. Inoltre, è fondamentale comunicare e applicare queste politiche tra il team IT e gli utenti finali, garantendone la conformità. Inoltre, sono necessarie revisioni e aggiornamenti regolari delle policy di sicurezza IT per rimanere al passo con l'evoluzione del panorama delle minacce e dei requisiti aziendali.

Passaggio 6: valutare e migliorare la soluzione di sicurezza degli endpoint

Il passaggio finale consiste nel valutare e migliorare la soluzione di sicurezza degli endpoint su base continuativa. È necessario raccogliere e analizzare feedback e dati da varie fonti, ad esempio report, log, avvisi, sondaggi e controlli, per misurare l'efficacia e l'efficienza della soluzione di sicurezza degli endpoint. Dovresti anche identificare e affrontare eventuali problemi, sfide o opportunità di miglioramento. Inoltre, è necessario tenere traccia delle ultime tendenze e degli ultimi sviluppi nella sicurezza degli endpoint e adottare nuove tecnologie e pratiche in grado di migliorare la sicurezza.

Risposta agli incidenti (IR) nelle soluzioni EDR

  • Rispondere rapidamente a un incidente è fondamentale per la strategia di sicurezza informatica di un'organizzazione. Un piano IR descrive il modo in cui l'azienda gestirà una violazione dei dati o un attacco informatico, inclusi tutti gli sforzi di mitigazione per limitare i tempi di ripristino, ridurre i costi e proteggere la reputazione del marchio.
  • Le aziende dovrebbero progettare, testare e implementare un piano IR completo. Il piano dovrebbe definire quali tipi di incidenti possono influire sulla rete aziendale e fornire un elenco di processi chiari da seguire quando si verifica un incidente.
  • Inoltre, il piano dovrebbe specificare un team di sicurezza, dipendenti o dirigenti responsabili per gestire l'intero processo IR e supervisionare che ogni azione del piano venga eseguita in modo appropriato.

Che ruolo gioca la Cybersecurity Insurance nell'Endpoint Detection and Response?

Viviamo in un mondo in cui le minacce sono dinamiche e imprevedibili. L'assicurazione sulla sicurezza informatica emerge come una rete di sicurezza cruciale. In particolare, per quanto riguarda l'Endpoint Detection and Response (EDR), questa assicurazione fornisce un cuscinetto finanziario contro potenziali danni causati da incidenti informatici. L'EDR funge da muro difensivo, proteggendo gli endpoint da attività dannose, ma se dobbiamo essere onesti, le violazioni possono comunque verificarsi.

L'assicurazione per la sicurezza informatica interviene per fermare le ricadute, coprendo le spese di indagine, riparazione e potenziali ramificazioni legali. Essenzialmente aggiunge un livello di resilienza all'infrastruttura di sicurezza, riconoscendo che, nonostante i nostri migliori sforzi, sfortunatamente, nessuna difesa è impermeabile. Man mano che le organizzazioni investono in solide soluzioni EDR per proteggere le loro reti e risorse digitali, la sinergia con l'assicurazione sulla sicurezza informatica diventa un approccio olistico alla gestione del rischio, garantendo che, di fronte a una tempesta informatica, ci sia una strategia completa in atto per superarla e riprendersi.

Acronis

Qual è la differenza tra EDR e EPP?

Mentre le funzionalità EDR comprendono il rilevamento delle minacce, l'IR, l'indagine sugli incidenti e il contenimento degli incidenti di sicurezza, le piattaforme di protezione degli endpoint (EPP) mirano a mitigare le minacce tradizionali (malware) e avanzate (come ransomware, attacchi file-less e vulnerabilità zero-day) tramite la protezione passiva degli endpoint.

Alcune soluzioni EPP includono funzionalità EDR. Tuttavia, in primo luogo, gli EPP si basano su quanto segue per contrastare le minacce:

  • Corrispondenza delle firme (rilevamento delle minacce tramite firme malware note)
  • Analisi comportamentale (determinazione e identificazione delle anomalie comportamentali anche quando non viene trovata alcuna firma di minaccia)
  • Sandboxing (esecuzione di file in un ambiente virtuale per verificarne la presenza di comportamenti sospetti)
  • Consenti/Nega l'inserimento nell'elenco (blocco di indirizzi IP, URL e app specifici)
  • Analisi statica (analisi binaria tramite algoritmi di machine learning per la ricerca di caratteristiche dannose prima dell'esecuzione)

I componenti chiave dell'EPP salvaguardano gli endpoint attraverso:

  • Antivirus e antivirus di nuova generazione (NGAV)
  • Crittografia dei dati, dotata di funzionalità di prevenzione della perdita di dati (DLP)
  • Protezione degli endpoint con firewall personale (difese basate sulla rete)

Qual è la differenza tra antivirus ed EDR?

Le funzionalità antivirus tradizionali sono più semplici e limitate rispetto a una moderna soluzione EDR. L'EDR svolge un ruolo molto più significativo nella sicurezza informatica aziendale.

L'antivirus è in genere un singolo programma volto a scansionare, rilevare e rimuovere virus noti e tipi di malware di base. L'EDR, d'altra parte, è in grado di rilevare minacce sconosciute sulla base dei dati raccolti e di un'analisi completa.

Poiché l'EDR fornisce strumenti di monitoraggio, sicurezza dinamica degli endpoint, strumenti di whitelisting e altro ancora, aggiungerà più livelli di difesa per contrastare gli attori malintenzionati.

Il futuro del rilevamento e della risposta agli endpoint: tendenze e previsioni

Il futuro del rilevamento e della risposta degli endpoint sembra promettente, con una più ampia adozione nelle PMI, l'emergere di capacità di risposta autonoma, una maggiore enfasi sulla privacy e sulla protezione dei dati e l'evoluzione della ricerca delle minacce all'orizzonte. Con l'arrivo del 2024, queste tendenze rimodelleranno il panorama della sicurezza informatica, offrendo alle aziende modi più solidi ed efficaci per proteggersi dalle minacce informatiche.

Le nuove tendenze per migliorare l'EDR sono dietro l'angolo.

Migliore integrazione con altri strumenti di sicurezza:  una delle tendenze attese è la crescente integrazione dell'EDR con altri strumenti di sicurezza. Man mano che le minacce informatiche diventano più dannose, le organizzazioni hanno bisogno di un approccio unificato e multilivello alla sicurezza per battere queste minacce avanzate. Integrando l'EDR con strumenti come i sistemi di gestione delle informazioni e degli eventi di sicurezza (SIEM), le soluzioni di analisi del traffico di rete (NTA) e le piattaforme di gestione delle vulnerabilità, le aziende possono ottenere una visione più efficace e sicura del proprio livello di sicurezza. Ciò migliora le capacità di rilevamento delle minacce e semplifica il processo di risposta.

L'intelligenza artificiale porterà le soluzioni EDR a un livello completamente nuovo: l'intelligenza artificiale ha la capacità di analizzare grandi quantità di dati degli endpoint in modo più rapido e accurato rispetto agli esseri umani, identificando modelli e anomalie che potrebbero indicare una minaccia informatica. Sfruttando queste tecnologie, le soluzioni EDR possono fornire un approccio di rilevamento delle minacce più proattivo e predittivo, aiutando le organizzazioni a rimanere un passo avanti rispetto agli aggressori informatici.

Maggiore attenzione alle minacce interne: nel 2024 ci saranno progressi nell'autenticazione degli utenti insieme al PBA. L'obiettivo principale sarà quello di rafforzare la verifica dell'identità, l'autenticazione a più fattori (MFA) è destinata a diventare più avanzata incorporando l'autenticazione e l'analisi comportamentale. Questi miglioramenti mirano a migliorare la sicurezza degli ambienti di accesso e a ridurre i rischi associati alla compromissione delle credenziali utente.

Miglioramento dei progressi in termini di rilevamento e risposta degli endpoint: il rilevamento e la risposta agli  endpoint (EDR) miglioreranno in modo significativo nel 2024 e offriranno una visibilità e una risposta alle minacce più complete. Queste soluzioni si integreranno perfettamente con altri strumenti di sicurezza, promuovendo un approccio olistico alla sicurezza informatica. Migliorando le capacità di rilevamento e risposta alle minacce, le organizzazioni possono proteggere meglio i propri endpoint dalla valutazione costante delle minacce informatiche.

Acronis

In che modo una soluzione di sicurezza degli endpoint può cambiare le regole del gioco nella sicurezza informatica?

A differenza delle misure di sicurezza tradizionali che si basano su approcci statici basati sulle firme, l'EDR è dinamico e adattivo, il che lo rende un vero e proprio punto di svolta. Opera sulla base della consapevolezza che le minacce informatiche non sono solo persistenti, ma in continua evoluzione. L'EDR va oltre la semplice prevenzione delle minacce note. Eccelle nel rilevare e mitigare attacchi sconosciuti e sofisticati.

Uno degli aspetti chiave che rende l'EDR inestimabile è il suo monitoraggio in tempo reale e le sue capacità di risposta. Al giorno d'oggi, dove le minacce si moltiplicano di giorno in giorno, l'EDR funge da opzione salvavita, fornendo una sorveglianza continua degli endpoint. Questa posizione proattiva consente una rapida identificazione e contenimento di potenziali incidenti di sicurezza.

Inoltre, l'EDR è un punto di svolta grazie alla sua attenzione all'analisi comportamentale. L'EDR cerca attivamente qualsiasi attività sospetta. Analizzando i dati degli endpoint e il comportamento degli utenti, è in grado di identificare gli indicatori di compromissione che potrebbero passare inosservati con le misure di sicurezza tradizionali e passare inosservati. Questo non solo rafforza il livello di sicurezza di un'organizzazione, ma consente anche misure proattive contro le minacce emergenti.

Inoltre, il ruolo dell'EDR nella risposta automatizzata alle minacce è in costante miglioramento e cambia in meglio. Non si basa esclusivamente sull'intervento manuale, ma è in grado di rispondere autonomamente a determinate minacce in base a criteri predefiniti. Ciò non solo accelera i tempi di risposta agli incidenti, ma garantisce anche coerenza e precisione nella mitigazione delle minacce.

Altre notizie da Acronis